sabato 17 marzo 2012

A Cornelia


Domenica scorsa, Cornelia, carissima amica ci ha lasciate, Simonetta non poteva scrivere di lei in maniera così precisa e viva:

Non c’era persona più distante di Lei dall’immagine bellicosa e guerresca. Eppure Cornelia di battaglie ne ha combattute tante. Forse anche di più di quelle che ciascuna/o di noi conosce e ricorda.

Non c’era persona più distante di Lei dall’immagine magistrale. Eppure Cornelia ha molto insegnato. A me e, sono certa, a tutti noi.

Non c’era persona più distante di Lei dall’immagine della “donna di mondo”. Eppure Cornelia lo era davvero, non nella rappresentazione ma nella realtà, nel dove e nel come ha vissuto.

Non c’era persona più distante di Lei dall’immagine del pessimismo e dello scoraggiamento. Eppure Cornelia di difficoltà ne aveva attraversate tante.

Donna guerriera che veniva in pace.

Maestra senza parere.

Internazionale “naturalmente”.

Sorriso che viene dall’anima.

Maestra dell’incontro e dell’accoglienza, che poco o nulla concede all’esteriorità e all’apparire, Cornelia coltivava la bellezza e aveva preziosi gioielli.

Il mio saluto grato e tutto il mio affetto a Cornelia e alla sua bellissima famiglia, che di Lei tutto ha preso e di Lei tutto ha rimesso al mondo.

Io e il mondo sentiremo molto la tua mancanza.

1 commento:

Stefy ha detto...

mi spiace silvia..
ti mando un abbraccio
stefy