sabato 8 agosto 2015

Arrivederci Verona

Dopo tre settimane passate nella mia città, stasera ritorno a casa.
In questi giorni ho ritrovato volti, luoghi e voci di un passato ormai lontano, che una volta all'anno ridiventa presente. Girovango in bicicletta tra le strade del mio quartiere sono ritornata studente, quando, per racimolare qualche soldino, andavo a lavorare in gelateria o in piscina sotto il sole.
Ho ritrovato il gusto di camminare senza fretta, di ricamare senza preoccuparmi di rubare il tempo alle faccende di casa, di leggere un libro e di prendere un caffè con un'amica. Queste si, che sono vacanze!

mercoledì 31 dicembre 2014

Buon Anno!

Ogni anno e' sempre una sorpresa. Quest'anno la neve ! Non avevo vista mai così tanta nemmeno a Verona . Chissà se riusciamo a muoverci stasera per stare con i nonni. Io intanto mi sono rintanata nel mio letto e vi mando un post di auguri, per un altro anno di serenità.


- Posted using BlogPress from my iPad

sabato 27 dicembre 2014

Il mestiere d'insegnare

Passata la sbornia natalizia, mi appresto a ritornare alla mia vita, e soprattutto al mio lavoro.
Stamattina ho gustato questo post di Mariangela Vaglio sul suo blog, che dice con chiarezza quello che penso su quei genitori, che sanno tutto sul mestiere d' insegnare senza mai essere entrati in un' aula. Dicono quello che e' meglio per il figlio e lo dicono solo perché e' figlio loro, ma essere essere insegnanti e' un' altra cosa. Vi lascio la parte finale, ma se volete leggere il post completo lo trovate qui
"......Ecco, il problema alle volte è quello: insegnare è il mio mestiere. Che non è solo fatto di contenuti da passare, ma anche del modo in cui hai imparato a passarli. E’ un mestiere artigianale e sperimentale, e richiede costanza e pazienza, e tanta tanta tecnica. Tutti quanti, quando vediamo un vasaio che crea un vaso al tornio, pensiamo che saremmo capaci di farlo facilmente anche noi. Poi ci danno la creta, spingiamo il pedale, e la pallocca di argilla resta informe o si spaparanza, perché il mestiere è fatto di sensibilità nelle mani, di tocchi leggeri o più pesanti, della velocità con cui si sfiora la creta, e della capacità che il bravo vasaio ha di riconoscere le venature dell’argilla ed assecondarle per ottenere la forma che vuole.
L’insegnante è un vasaio. Qualche volta può essere, per carità, un vasaio imbranato. Ma fare i vasi è il suo mestiere. Abbiate fiducia in lui e lasciateglielo fare. Non è così semplice come sembra, e se pretendete di sostituirvi a lui, il rischio è che i vasi escano ghembi. Molto sghembi, credete a me."
- Posted using BlogPress from my iPad

mercoledì 24 dicembre 2014

E' di nuovo Natale!

E' passato ormai un anno, tondo tondo. In questo anno molte cose sono successe , se devo fare un bilancio direi che la bilancia va verso il segno positivo. Non lo si puo' dire per il mio blog, che ho abbandonato troppo presa da mille cose: il master universitario, il lavoro, i miei bambini.
Ogni volta mi sono ripromessa di scrivere, ma poi sono rimasta a braccia conserte davanti alla pagina bianca. Nonostante questo mi manchi caro blog, mi mancano i miei lavori e le mie foto. Non ti prometto di riprendere a scrivere , ma non ti voglio lasciare solo.
E a voi care amiche mie, un augurio di Buon Natale, che ci porti serenità e un giorno da vivere insieme alle persone amate.


- Posted using BlogPress from my iPad

mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale

Buon Natale!


- Posted using BlogPress from my iPad

Location:Via Luigi Pirandello,Verona,Italia

mercoledì 9 ottobre 2013

Vajont


.
Per non dimenticare.

martedì 10 settembre 2013

Domenica tra i trulli.

L'autunno è ormai alle porte, ma come è passata in fretta questa estate ! Rimpiango le sere tirate fino a tardi con dei nuovi amici e il poltrire mattutino nel letto. Domenica un invito inaspettato dalla mia vicina di casa e così si parte verso una zona della puglia, che mi piace tanto...Destinazione Triggianello, tra Monopoli e Castellana Grotte, ad un passo dalla Valle d'Itria.
.

 Pranzo a base di torte rustiche, focaccia e dolci, nel pomeriggio una passeggiata tra gli ulivi e tra i trulli. Che domenica